Conservativa

CONSERVATIVA ROMA – DUE PAROLE, UN RISULTATO. QUALITÀ.

Che cos’è la conservativa?

La terapia conservativa consiste nella rimozione della carie e nella ricostruzione dei tessuti dentali danneggiati da essa.

In passato le otturazioni venivano eseguite per la maggior parte in amalgama. Ciò però presentava un risultato, per così dire, poco estetico, oltre a richiedere la preparazione di una cavità ritentiva molto estesa con il sacrificio di eccessiva sostanza dentale. Nel tempo si è visto che in questo tipo di otturazione, era molto frequente la frattura delle pareti rimaste.

Oggi vengono utilizzati nuovi materiali, compositi. Questi vengono forniti in una vasta gamma di colori che permettono la ricostruzione del dente con le caratteristiche cromatiche simili a quelle del dente naturale. Grazie a sostanze adesive, l’otturazione in composito salvaguarda la struttura del dente. Ciò avviene perché non necessita di preparazioni demolitive come le precedenti.

Il tessuto malato viene rimosso fino a trovare dentina sana, quindi si esegue una otturazione nella cavità ottenuta che può essere di vario tipo:

  • diretto: la cavità è limitata, l’otturazione viene eseguita alla poltrona in un’unica seduta
  • indiretto: nei casi in cui il dente abbia perso molta sostanza dentale sarà necessaria una ricostruzione più resistente, intarsio.
  • faccette: sono dei particolari gusci che rivestono la superficie esterna dei denti anteriori per migliorarne l’estetica.

Il trattamento viene eseguito sotto anestesia e per un maggiore comfort del paziente, può essere utilizzato il protossido di azoto per la sedazione cosciente.

Lo Studio Odontoiatrico di Emanuela Raffoni vi aspetta a Roma, in via Barilatti 48, per un primo controllo preliminare. Una volta analizzate le problematiche in oggetto, si procederà alle proposte per la cura. Visitate la pagina contatti per telefonare o inviare una mail. Il team sarà lieto di rispondervi nel più breve tempo possibile.

Per saperne di più visita la sezione FAQ
https://www.dentistaemanuelaraffoni.it/faq/