Implantologia

Implantologia

L’implantologia permette, con un piccolo intervento chirurgico in anestesia locale, di sostituire i denti mancanti, inserendo nella mandibola o nella mascella una vite (impianto, solitamente di titanio). Essa farà da supporto a corone, ponti o protesi mobili. Consente di evitare di dover limare due denti adiacenti al dente estratto per fare un ponte. Talvolta, in caso manchino più denti, di fare ponti troppo lunghi, con rischio di frattura. Offre una valida alternativa alla protesi mobile o ne può favorire la stabilità.

APPROFONDIMENTO

Il dentista, dopo una visita accurata e l’osservazione di radiografie e TAC, stabilirà (in base allo stato di salute dell’osso e della gengiva) se il paziente può fare l’impianto. Se lo spessore e l’altezza dell’osso sono ridotti, si potrà intervenire con tecniche di chirurgia per aumentarne le dimensioni.

L’impianto può essere inserito nello stesso momento dell’estrazione, impianto immediato post-estrattivo. A seconda del tipo, del numero di impianti, situazione ossea o se il paziente digrigna i denti, la corona può essere inserita dopo 2-3 giorni dall’impianto (a carico immediato) o in un tempo successivo.

Il dolore dopo l’intervento è simile a quello di una estrazione normale e viene tenuto sotto controllo con analgesici antinfiammatori o antibiotico.

Impacchi di ghiaccio il primo giorno e dormire con la testa sollevata, limiteranno il gonfiore.

L’alimentazione dovrà essere fredda. Si consiglia di smettere di fumare o almeno interrompere per alcuni mesi finchè l’impianto non sarà integrato nell’osso. Una perfetta e delicata igiene orale sarà indispensabile per ridurre i rischi di rigetto. Per la durata degli impianti è fondamentale in futuro una pulizia accurata usando particolare attenzione alla zona gengivale in corrispondenza dell’impianto. Utilizzare scovolino e filo interdentale per la pulizia degli spazi interdentali (soprattutto la sera). In presenza di un ponte utilizzare un filo apposito che presenta un’estremità rigida o un ago passafilo per poter passare più agevolmente tra il ponte e la gengiva.

Dopo pochi mesi l’impianto sarà integrato nell’osso.

Sarà molto importante sottoporsi alle visite di controllo e all’ igiene professionale ad intervalli regolari, come prescritto dal dentista.

Per saperne di più leggete l’articolo cliccando QUI