Quanti denti deve avere il mio bambino? Aveva cominciato a cambiare i denti da latte, ma ora questi non cadono più. E’ normale? I dentini da latte si formano ancora prima della nascita e generalmente iniziano a spuntare solamente intorno ai 6 mesi: i primi sono gli incisivi inferiori , seguiti dai superiori e poi man mano dagli altri dentini fino ad arrivare a 20 nel giro di 3 anni.

Le gengive si gonfiano, si induriscono, sono indolenzite, ma soltanto quando il dentino sta per erompere diventano dolenti. La salivazione aumenta, il bimbo sente il bisogno di mordere e spesso può manifestare anche febbre, diarrea, inappetenza e difficoltà a dormire. L ‘eruzione degli incisivi che hanno un margine tagliente è meno fastidiosa di quella dei molari che sono larghi e piatti. Possiamo dare sollievo al bimbo passando sulle gengive una garza bagnata con acqua fredda, oppure stendere pomate o gel ad azione calmante; validi sono anche i prodotti omeopatici a base di calendula, timo o camomilla. In commercio si trovano appositi succhiotti e anelli di gomma colorati che il bambino può mordere; alcuni anelli contengono un liquido da raffreddare, meglio in frigorifero piuttosto che nel surgelatore, che rinfrescano e sfiammano le gengive.

Intorno ai 6 anni spunta il primo molare permanente: le mamme spesso lo scambiano per un dente da latte, ma attenzione! NON VERRA’ SOSTITUITO quindi dovrà essere assolutamente preservato nella sua integrità. Dai 6- 8 anni cominceranno a cadere i denti da latte, prima gli incisivi inferiori, poi i superiori e dopo un intervallo di circa 2 anni, cadranno i canini e i molaretti da latte che saranno sostituiti dai premolari fino ad arrivare ai 12-13 anni in cui tutta la dentatura da latte sarà sostituita. A 12 anni eromperà anche il secondo molare permanente e a 18- 21 anni il dente del giudizio, per un totale di 32 denti. Sia per  i denti da latte che per i permanenti ci potrà essere una variabilità nella velocità e nella sequenza di eruzione .