Le sigillature rappresentano un mezzo interessante per risolvere alcune problematiche dentali nei bambini. Le superfici masticanti dei denti posteriori, in particolare dei primi molari permanenti, sono frequentemente soggette a carie dentale per diversi motivi. Si tratta dei denti che permangono più tempo nella bocca perché erompono per primi in una età, 6 anni, in cui i bambini hanno un’alimentazione ricca di zuccheri, non accompagnata da una buona igiene orale. Le capacità manuali e la motivazione all’igiene sono scarse a questa età. Inoltre c’è reale difficoltà nel pulire bene le superfici di questi denti che si trovano in una posizione molto scomoda e che presentano talvolta solchi molto profondi.

L’80-90% delle carie avviene proprio a livello di queste fessure perché lì si deposita la placca e si annidano i batteri. In queste zone lo smalto è molto sottile, quindi la carie raggiunge molto più velocemente le parti più interne del dente. Ci sono attualmente dei mezzi che permettono di preservare la salute dei denti dei bambini ma che non sono ancora molto conosciuti dai genitori: le sigillature. Queste consistono nell’applicazione di un materiale fluido che si infiltra nella profondità dei solchi presenti sulle superfici dentali. Il materiale forma una pellicola protettiva che agisce come barriera meccanica nei confronti del cibo, placca batterica, acido, rilasciando fluoro, utile per irrobustire lo smalto.

Il trattamento preventivo di sigillatura dei solchi deve essere effettuato il più precocemente possibile, non appena i molari erompono. Consiste in un procedimento assolutamente indolore e veloce, senza traumi: psicologicamente è molto importante. Il bambino non avrà paura del dentista e si instaurerà un rapporto di fiducia che gli permetterà di recarsi con tutta tranquillità ai controlli successivi per tutta la vita.

Lo Studio Raffoni dispone di tecniche, mezzi e specialisti di prim’ordine.

PER SAPERNE DI PIU’
http://www.dentistaemanuelaraffoni.it/odontoiatriainfantileroma/